AIP NUOVA MARCHE

Fin dalla sua fondazione, la Scuola Anders è patrocinata dall’AIPN Marche.


associazione-italo-polacca-nuova-delle-marche

L’Associazione Italo Polacca Nuova delle Marche (in sigla AIPnM) è un’associazione che non ha scopo di lucro.

Con la modifica delle vecchie disposizioni dell’AIP 1999, è stata rifondata nel 2012 ed è da sempre collegata con l’Associazione dei Polacchi in Italia. Si ispira infatti ai molteplici legami che esistono da secoli tra la nazione polacca e quella italiana, alle tradizioni dei due popoli ed al ricordo delle comuni lotte per l’unità, per l’indipendenza nazionale e la libertà.

L’AIPnM si propone, in conformità a questa ispirazione ideale e nella prospettiva di un’Europa sempre più unita, di approfondire ed estendere in ogni campo questi legami, sia diffondendo nella società italiana la conoscenza del patrimonio storico-culturale della Polonia, sia favorendo una partecipazione sempre più viva e consapevole dei polacchi alla vita socio-culturale del mondo italiano.

 


PROGETTO SCUOLA REGIONALE

A partire dal settembre 2015, in concomitanza con la fondazione della Scuola Anders, l’Associazione Italo Polacca Nuova delle Marche si è fatta promotrice del Progetto Scuola Regionale, cui aderiscono le scuole polacche di Marche e Umbria:

  • Scuola di Lingua e Cultura Polacca ANDERS nelle Marche
    con sede a Macerata

 

  • Scuola di Lingua e Cultura Polacca ANDERS nell’Umbria
    con sede a Perugia (filiale della sede di Macerata)

 

  • Scuola di Lingua e Cultura Polacca ANDERS nelle Marche
    con sede ad Ancona (filiale della sede di Macerata)


La presidente AIPN Marche Maria Teresa Bulhak-Jelski


Anders Szkola Polska Marche Umbria

segui anders: Iscriviti alla Newsletter!

Log In

Create an account

Strona współfinansowana ze środków przyznanych w 2017 roku, w ramach "Rządowego Programu Współpracy z Polonią i Polakami Za Granicą w latach 2015-2020"
Sito cofinanziato con i fondi concessi nell'anno 2017 nell'ambito del "Programma Governativo di Collaborazione con i cittadini di origine polacca e i Polacchi all'estero per gli anni 2015-2020".

credits: movinroots